venerdì 29 aprile 2011

Hard Rock

L'Hard Rock è il mio genere preferito. Anni '70-'80, a mio parere anni d'oro per la musica mondiale. Alcuni dei musicisti di quel periodo erano fatti di puro istinto che sprigionavano sul palco: con la voce, con la chitarra o con altri strumenti. Ma di questi, una parte si è poi specializzata, ha lavorato sulla sua dote, ha studiato e oggi con qualche capello grigio (ma ancora lungo e vaporoso) è inserito a pieno titolo nella hall of fame della musica.


Nei precedenti post ho cercato di delineare le caratteristiche che, a mio parere, ci fanno sentire inclini per le P.R. Sono caratteristiche istintuali che naturalmente ci aprono il mondo della relazione. Se queste peculiarità sono nostre allora è necessario coltivarle. O meglio ancora incanalarle. Ho provato a individuare le dimensioni di questo incanalare:




  • Focus Verticale. Operare su di noi, capire quali sono le nostre componenti relazionali più forti (parola, gestualità, scrittura, etc...), quali migliorare, cosa e come studiare-approfondire...

  • Focus Orizzontale. Operare sull'altro da noi, la serendipity, dedizione all'altro, gli obiettivi verso l'esterno...


Nel prossimo post mi dedicherò alla definizione del Focus Verticale, che parte proprio dalla mia esperienza di vita. Credo che scriverò con il 'senno di poi' ne ho come al solito le fosse piene, guai non fosse così.


Magari non finiremo nella hall of fame delle P.R. ma spero che qualche bel assolo, anche coi capelli grigi, venga fuori...


P.S.: come al solito, se qualcuno ha qualche commento, suggerimento o 'focus', lo spazio è sempre qui sotto!!



Alla prossima! Mercoledì 4/05/2011

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget