lunedì 27 giugno 2011

Relazioni di valore: un approccio sicuro.

Vi segnalo due interessanti post:

Di fronte a questi due articoli ho riflettuto sul fatto che anche il mio stesso mestiere è quello di riuscire a far capire al cliente il valore della mia proposta.

Il sostantivo che accomuna il tutto è quindi il valore.

Ma in una qualsiasi relazione (nei casi sopra citati si tratta di relazioni commerciali) cos'è il valore? Esiste un qualcosa di oggettivamente riconosciuto come valore?
Non vorrei sembrarvi scontato ma il valore è tale se è così percepito dalla controparte. E come fa quindi il nostro interlocutore a saggiare il valore della relazione che instaurerà con noi?
A mio parere me un rapporto assume oggettivamente valore solo se esiste ASCOLTO.

Qual'è il valore sostanziale che posso darti? L'interesse per le tue parole, ti senti ascoltato e subito il nostro parlare diventa condividere.
In ogni campo. Ne sono pienamente convinto.

Avete mai provato a cercare i termini "contenitori"? Amore ad esempio può contenere comprensione, amicizia, perdono.
Ascolto cosa potrà contenere? Aspetto suggerimenti da voi...

Ci sentiamo presto! Venerdì 1/07/2011

1 commento:

  1. grazie, concordo al 100!
    ascolto contiene pazienza, rispetto, riflessione, attenzione
    ciao!

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget