venerdì 10 giugno 2011

Ultimo giorno di scuola


Anticipo la pubblicazione di Lunedì e approfitto del mio blog per un post del tutto personale.

Oggi è l'ultimo giorno di scuola di mia mamma, ultimo davvero. Da domani è in pensione. Per quanti di voi pensano 'beata lei' avreste dovuto vedere quanto era malinconica questa mattina mentre si preparava. Per chi vive l'attività come una vocazione, credo che la pensione non sia del tutto un traguardo. Per fortuna ci hanno pensati i miei fratelli a fornire la nuova 'classe' a mia mamma: Martina con la sua semplicità, Benedetta con la sua grinta e il piccolo Francy che scopre il nuovo mondo. E poi ci siamo noi: Io, Sara, Andrea e il piccolo-grande Shyaka, che continuiamo ad avere bisogno dalla sua forza educativa, siamo da sempre i suoi ragazzi. E papà? Quando anche lui sarà a casa (forse verso il 2050, se non lo chiama la New Holland per dirigere il marketing su Venere o Marte...), potranno ricominciare a fare i fidanzatini...qualche viaggio a Gerusalemme...romantici tramonti sul Golgota :-)

Scherzi a parte, ringrazio Mamma che mi ha fatto così: amante e curioso di tutto ciò che mi circonda, della componente umana di questo strano mondo. Mi ha insegnato che la fermezza non è durezza, che il cuore dolce di un educatore si fida (anche di ciò che arriva dall'Alto...), coinvolge, unisce, rassicura, protegge e accompagna. Ringrazio perchè, con il senno di poi, so che mi ha solo indicato la strada, non l'ha percorsa per me. Mi sento libero di essere suo figlio. E questa è la cosa più importante.

Mi ricordo di un video di quelli fatti con la pellicola, molto anni '70, in cui mia mamma arriva, vestita da maestra e viene verso di me. Io sono bello comodo nel passeggino, col nonno Mario. Lei è vestita di scuro, con le scarpe dal tacco basso e un paio di occhiali alla Felice Caccamo, sorride piena di entusiasmo con i suoi capelli che girano all'insù come una diva televisiva di Carosello.
Ha cambiato i vestiti e le pettinature e, per fortuna, gli occhiali, ma quel sorriso è sempre lo stesso...
Buona vita pensionata!

6 commenti:

  1. Bravo Massimo.......siete una famiglia BELLISSIMA!!!!!
    Un bacione alla tua meravigliosa mamma (che probabilmente vedrò oggi pomeriggio).

    RispondiElimina
  2. Direi che in quanto a famiglia anche voi non scherzate!! Un abbraccio alle due meraviglie e a quell'omaccione!! ;-)

    RispondiElimina
  3. Complimenti amore...è un pensiero bellissimo.La tua sensibilità mi fa sempre commuovere. Orgogliosa di diventare tua moglie!

    RispondiElimina
  4. -sto usando il profilo di mio marito, mi chiamo rita panizza e sono la mamma di massimiliano, uno dei bambini che da venerdì sono diventati (purtroppo) ex alunni della mamma- ....desidero solo dire che le sue parole confermano la bellissima impressione che ho maturato in questi cinque anni su anna, capace di guidare, educare e far crescere i nostri cuccioli con dolcezza e la giusta dose di fermezza, usando per ciascuno la chiave di lettura più appropriata. massimiliano ha avuto fin dalla prima classe una grande considerazione e ammirazione per la "sua" maestra anna e sono certa che porterà sempre con sè gli insegnamenti -non solo di grammatica ma anche di tolleranza, comprensione e collaborazione reciproca, rispetto e tanto altro- che ha ricevuto nel corso di questi anni.

    RispondiElimina
  5. Grazie mille Rita, girerò il commento a mia mamma! :-))

    RispondiElimina
  6. Una grande cosa lasciare questi ricordi e questo esempio ai figli!Franca

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget