lunedì 25 luglio 2011

Liste di consigli nei Blog: Un punto in più

Una delle migliori prassi per i consigli in rete è quella di organizzare i post in elenchi. I 5 metodi per vendere di più, i 7 metodi per rendere il vostro sito più visibile... 
Lo trovo molto utile, sono comodi per sintetizzare e ricordare i concetti. Anch'io ho condiviso qualche lista sulla quale mi baso per gestire le relazioni on e off line, quelle di business e quelle quotidiane. Ultima in ordine di apparizione quella del metodo agricolo


Direi che tutte le liste che fin'ora ho consultato e scritto necessitano di un punto in più: l'esame di coscienza. 

Ogni progetto che intraprendiamo, nel quale ci si butta con una sana programmazione, deve comprendere degli step che siano misurabili. In base ai risultati della misura ci si fa una revisione personale.
Anche se si lavora in team, anche se nelle P.R. si parte dal punto di vista del cliente, nell'esame di coscienza si deve comunque cominciare da se stessi. In modo particolare quando si è impostato la strategia, è bene chiedersi se abbiamo fatto diligentemente tutto ciò che era nelle nostre capacità per raggiungerne gli obiettivi. Successivamente è possibile verificare anche all'esterno del proprio operato. 
Non è retorica, specialmente quando si devono operare degli esami sui fallimenti. E' difficile essere corretti con se stessi ed ammettere i propri errori, figuriamoci quando si lavora in team! E quando tutto il team non riesce a fare un esame di coscienza collettivo:"non è colpa nostra, siamo un team fortissimo, bravissimo, non abbiamo sbagliato nulla..." si colleziona un fallimento dietro l'altro per l'incapacità di una sana revisione. Quando magari sarebbe necessario un cambio netto di direzione.

Ma l'esame di coscienza presuppone una buona conoscenza di se stessi, dei propri limiti, pregi e difetti. Quando è stata l'ultima volta che ci siamo confrontati con noi stessi, sinceramente? Mettendo nero su bianco le nostre lacune e i nostri punti di forza? Ci ricordiamo che una buona relazione (nella vita come nel lavoro) richiede trasparenza? Lo ammetto, faccio sempre fatica a chiacchierare con la mia coscienza, ma mi piace un sacco...

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget