giovedì 13 ottobre 2011

Stimolare la spontaneità

Questo post è dedicato ad Ana (@Quasiborderline) perchè è una continua conferma che la spontaneità costruisce. Nessuno ha mai detto che sia facile costruire ma spontaneamente dico che è bellissimo. Grazie.

Alcuni mesi fa ho organizzato per conto di Pentex un evento per promuovere alcuni servizi cartografici e di gestione documentale presso i Comuni. Il taget erano i sindaci, gli amministratori e lo staff tecnico di municipalità al di sotto dei 5.000 abitanti. 
Con i soci di Pentex avevamo idea di fare qualcosa di differente, di più partecipativo rispetto alle solite presentazioni di tecnologia o servizi modello "pubblico-oratore". Abbiamo provato ad inventarci un gioco, una simulazione che portasse alla realizzazione di un obiettivo e alla conseguente vincita di un premio. In qualche giornata di lavoro abbiamo realizzato un role play che avesse alcune attinenze con la realtà vissuta dai partecipanti. 
Si trattava di migliorare i servizi offerti ai cittadini agendo su alcuni settori, avendo a disposizione un budget calibrato in modo da non poter acquistare il top della gamma per tutti gli uffici. Per esempio potevano agire sul sito web, ma il costo di un sito "altamente interattivo" precludeva l'investimento nel settore documentale per un sistema automatizzato. In un altro caso un sito web "base" gli permetteva di approntare un ufficio tecnico pronto a fornire in pochi secondi un permesso di costruire. Ma non voglio annoiarvi con i dettagli tecnici.
L'affluenza è stata buona, siamo riusciti a comporre tre squadre da 5 amministratori ciascuna. La disposizione della sala (sedie in circolo), le battute preparate ad hoc sulla spiegazione del gioco e lo stupore dei presenti nel trovarsi in un evento così particolare, ha creato un clima molto informale e ludico. Per la prima volta ho notato un pubblico che annuiva sorridendo, che interveniva nella discussione senza particolari incitazioni (il classico "ci sono domande"). Ho notato tanta spontaneità, inutile citare la forza del gioco nel far crollare barriere. 

Credo che il fattore sorpresa o novità porti all'esere naturali nei rapporti (quantomeno nella reazione). Di questa ricerca della naturalezza da parte dell'interlocutore ci si deve fare carico come P.R. manager. Come? Incontrandolo in maniera informale, preparando seminari, convention, meeting che abbiano un tocco di fantasia e divertimento. Tutto ciò perchè penso che l'informale porti alla confidenza.

Come al solito aspetto commenti...spontanei... ;-)

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget