venerdì 16 marzo 2012

Raccontaci una storia Jeff!

Picture performed by Marianna Faraci ;-)

 Milano. 
[SMS] "Sta iniziando ora..."
[SMS Risp] "io sono ancora in alto mare"
Riesco a rispondere mentre cammino velocemente per i viottoli più stretti della Zona C.
Avevo sentito Marianna qualche minuto prima e le avevo detto che sarei arrivato leggermente in ritardo. Non ci siamo chiariti però su quanto vale la parola 'leggermente' per me...
All'incrocio tra Via San Marco e Via della Moscova mi sento un esploratore. 
Perso.
Fortuna vuole che Chiara e Claudio siano in zona dalle sette e abbiano preso un posticino anche per me. Ed è proprio la voce pacata di Chiara che mi guida telefonicamente fino al Cubo. All'interno ci aspetta Claudio, che ha rinunciato alla partita per sorbirsi un pezzo di qualcosa che non gli interessa così tanto...ma i compromessi sono una bel modo di dirsi quanto ci si vuole bene.
L'evento è già iniziato, proiettato su uno schermo gigante nel locale. In streaming dalla Mediateca Santa Teresa. E Marianna è là dentro, fa parte dello staff organizzativo. Lei, la sua macchina fotografica e la sua sensibilità comunicativa a tuttotondo. Mi ha segnalato l'evento e io ho colto la palla al balzo.
Adesso le mando un messaggio per ringraziarla.
[Campo non presente] Cacchio.
E allora glielo dico da qui, dal blog, quanto è bello poter essere transmediali nella nostra amicizia. Social Media, Cellulare, Mail e soprattutto dal vivo.

Jeff Gomez è un narratore transmediale. Del suo intervento mi ha colpito il concetto di "Individuated Content". Si basa sull'ascolto del pubblico, che si trasforma e diventa generatore di contenuti individuali, di storie che si intrecciano e si compongono. La somma assumerà un grosso valore narrativo. E per realizzare questa narrazione, secondo Gomez, basta lasciare nelle mani degli utenti gli strumenti (iPad, iPhone, App varie, ecc...) e farli giocare. E' la proprietà intellettuale che sta al centro, non il media.
Proviamo a calare questo elemento nella realtà italiana, fatta di micro-imprese che spesso partono dalla passione di singoli professionisti. 
Quanto vale la storia di ogni impresa? Quanto diventa interessante raccontare i singoli progetti portati a termine utilizzando la voce dei propri clienti e fruitori? E' più facile vendere qualcosa di emozionante e coinvolgente. Io ci credo. E voi?


In conclusione Jeff afferma perentorio: "la felicità è una scelta".
Scegliere di essere felice non è semplice. Tutte le scelte comportano sacrificio, decisione e buona volontà. Ma un passo per volta anche le cose più difficili si costruiscono!

PS: sono contento che Marianna, Chiara e Claudio facciano parte della storia della mia meravigliosa vita. Gli amici si possono scegliere vero?...Proprio come la felicità. ;-) 


English version
Milan.[SMS] "It's starting now ..."[SMS Answer] "I'm still on the high seas"I can respond quickly as I walk the little streets of Zone C.I heard Marianna a few minutes before and I told her I'd arrived a little late.
At the junction of Via San Marco and Via della Moscova I feel an explorer.Lost.Thankfully Chiara e Claudio are in the area since 7 p.m. and have taken a spot for me. Infact the calm voice of Chiara drives me to The Cube using mobile phone. Inside awaits us Claudio, who has given up the game to put up a piece of something that does not care so much ... but the trade-offs are a nice way to say what we love.The event has already started, projected on a giant screen in the room. Media streaming from Santa Teresa. Marianna was in there, is part of the management staff. She, her camera and her communicative sensitivity. She was who reported me the event.Now I send a message to say thanks.[No connection on the mobile phone] Ouch.So I thank her from here, from the blog, because it's nice to be transmedia in our friendship.
Social Media, Mobile Phone, Mail, and especially live.Jeff Gomez is a transmedia storyteller. His speech struck me the concept of "Individuated Content". It is based on listening to the public, which is transformed and becomes a generator of individual content, of stories that intertwine and make up. The sum will take a big narrative value. And to make this narrative, according to Gomez, just leave the tools in the hands of users (iPad, iPhone, App various, etc ...) and let them play. The intellectual property that is at the center, not the media.We try to drop this item in the Italian reality, made of micro-businesses often start from the passion of individual
entrepreneurs. What is the value of history in each company? As it becomes interesting to tell the individual projects completed using the voice of their customers and users? It 's easier to sell something exciting and engaging. I believe it. And you?In conclusion, Jeff said peremptorily: "Happiness is a choice."Choose to be happy is not easy. All choices involve sacrifice, determination and good will. But one step at a time even the most difficult things you build!PS: I'm glad that Marianna, Claudio and Chiara are part of the history of my wonderful life. Can you chose your friends, right?... Just like happiness. ;-)

1 commento:

  1. E' una gioia e un onore avere pescato nella rete, ci si è ricordati attraverso un lungo post di commento su Linked-In, Massimo...Questa è la dimostrazione pratica che gli strumenti di comunicazione che abbiamo oggi a disposizione sono sono veicoli e che non si deve mai scordare il valore di una stretta di mano, di una pizza mangiata insieme decidendo al volo, di una serata semplice tra amici!
    Grazie, Massimo. Anch'io sono felice che tu ci sia e che sia così profondamente empatico :)

    RispondiElimina

Grazie per aver lasciato il tuo segno! Sarà pubblicato al più presto... :)

Si è verificato un errore nel gadget